Associazione Culturale

Chi siamo....


Centro di discipline olistiche in cui si integrano gli aspetti salutistici e spirituali delle discipline orientali e occidentali. incontrii di postura, yoga, qi gong, taiji quan, meditazione, arte calligrafica ed altri, condotti da insegnanti altamente qualificati.

Estratto dallo Statuto:
Art. 3 - Scopi dell'associazione sono:
la conoscenza, la pratica e la promozione degli strumenti atti a raggiungere un migliore equilibrio psicofisico, attraverso discipline olistiche che aiutino il raggiungimento della salute fisica e mentale nonchè per una crescita psichica e spirituale dell'individuo.
La promozione di iniziative associative che possano operare contribuendo al benessere e alla salute di tutti gli esseri e di tutti i "regni di Natura" e alla diffusione di una cultura ecologica, una cultura che faccia da "ponte" tra l' oriente e l' occidente. 
L' utilizzo di risorse a scopo umanitario realizzando iniziative in cui si offra l'aiuto ai sofferenti, anche attraverso elargizioni in denaro o forme di assistenza in favore di paesi, popolazioni, comunità o singoli cittadini, italiani e stranieri, che versino in stato di bisogno.
Costituirsi quale punto di riferimento per le altre associazioni, categorie, centri, professonisti e studi professionali che perseguano finalità analoghe ai suoi scopi associativi. 
[...]


PAOLA WU MIN YI -  Presidente dell'Associazione Culturale "Tra Cielo e Terra".

Nasce a Roma da genitori cinesi, cantanti lirici concertisti in Europa dal 1946.

Proviene da studi ad indirizzo artistico (Liceo Artistico e Accademia di Belle Arti) e tra la fine degli anni ’70 e fine ’80 svolge attività professionale nell’ambito dello spettacolo, soprattutto nella musica e nel teatro (“off”, stabili, scuole) come aiuto regista, attrice, danzatrice, mimo.

Nel 1983 intraprende lo studio del Taiji dal M° Wang Po Shu di Hong Kong.
Nel 1987 inizia il suo percorso di studi e ricerche nella Repubblica Popolare Cinese presso l’Università dello Sport di Pechino, il Monastero di Shaolin.
Grazie all’ incontro con diversi maestri approccia gli stili esterni dell’arte marziale cinese apprendendo numerose tecniche e stili come il Chang Quan, Nan Quan, stili tradizionali (Cha Quan , Tonbei Quan, Shaolin Quan) sia a mani nude che con armi corte e lunghe. Ma è negli stili interni che fa la sua scelta definitiva.
Nel 1989 diviene la prima campionessa nazionale di Taiji Quan per la FIAMC (Federazione Italiana Arti Marziali Cinesi) nella prima gara storica del genere,.
Nel 1990  nella prima gara di Taiji Quan del CONI è medaglia d’oro e così pure nel 1991, divenendo cintura nera.
Inizia l’insegnamento presso numerosi centri (scuole yoga, centri anziani, comunità terapeutiche, ecc) a Roma e in Italia con corsi e vari seminari che conduce ormai da 20 anni.
Si diploma in Lingua e Cultura Cinese presso l’ISIAO, allora ISMEO (Ist. Studi Medio Estremo Oriente) e in Shiatsu Namikoshi.
Apprende le tecniche di “Pranic Healing” di Choa Kok Sui.
Continuano regolarmente negli anni ’90 i viaggi-studio in Cina per lo studio del Qi Gong, approfondendo l’aspetto salutistico ed energetico del Taiji Quan con esponenti del l’ Istituto di Ricerca e Didattica del dipartimento di Qi Gong dell’Università Medicina Tradizionale Cinese di Pechino, tra cui il Prof. Song Tianbin che ne è stato anche direttore.

Studia nel corso di questi anni con i discendenti della famiglia Yang a Taiyuan (Yang Zhenduo e Yang Bin) e i discendenti della famiglia Chen, a Roma e in Cina nel villaggio di Chenjiagou (Chen Xiaowang, Chen Zhenlei, Chen Xiaoxin e Chen Bing). Il suo referente all’ Università dello Sport di Pechino è stata la Prof.Liu Yiping, mentre per il Qi Gong  "spontaneo"  è il dr. Zhang Zheng Bin di Chendu.

Dal 2000 segue un Corso di Formazione presso l’AIPT (Ass. Psicologia Transpersonale) un biennio condotto da Laura Boggio Gilot. .

Laurea di primo livello all'Università La Sapienza di Roma in Psicologia ad indirizzo clinico per l'infanzia, l'adolescenza e la famiglia. Master post-laurea all'Universita Roma Tre in Artiterapie. Formazione in Danceability con Alito Alessi.



MARIO THANAVARO -  Presidente dell'Associazione Culturale "AMITA Luce Infinita"

Mario Thanavaro nasce in Friuli nel 1955
Motivato da un grosso interesse per le arti, sin da giovanissimo studia Judo, musica, danza e recitazione.
A 18 anni lascia l'Italia e va in Inghilterra per seguire la sua aspirazione di musicista. Dopo otto mesi, trascorsi a Londra, torna in Italia per il servizio d'obbligo di leva.
Qui inizia un periodo intenso di introspezione sia come cristiano che attraverso la scoperta del buddhismo di cui gli parla un compagno d'armi discepoli di un maestro tibetano.
E' durante il terremoto del Friuli del 1976, dove circa mille persone trovano la morte, che egli, provato dall'esperienza della morte e della sofferenza, intraprende un'intensa ricerca spirituale.
Qualche tempo più tardi, attraverso un libro di Christmas Humphreys, viene a conoscenza di centri buddhisti in Inghilterra e durante una conversazione casuale in un ristorante vegetariano sente parlare di un centro buddhista vicino Oxford dove allora insegnavano monaci della tradizione Theravada, la più diffusa nel Sud Est Asiatico. Per questa ragione all'età di 22 anni ritorna in Inghilterra dove incontra Achaan Sumedho, maestro e monaco buddhista.
Nell'ottobre del 1977 diventa anagarika (senza fissa dimora) a Londra, e l'anno successivo diventa samanera (novizio).
Riceve upasampada (ordinazione di bhikkhu) nel 1979 su un'imbarcazione del Tamigi dal sua precettore il venerabile Dr. Saddhatissa Maha Thera e così diventa il primo monaco occidentale discepolo di Achaan Chah ad essere ordinato in Inghilterra.
Il suo nome spirituale sarà d'ora in poi Thanavaro (Fondazione eccellente).
Per 18 anni ha come maestro Achaan Sumedho e come monaco itinerante visita la Svizzera, la Thailandia, la Birmania, l'Australia, gli Stati Uniti, l'India, il Nepal, lo Sri Lanka ed Israele.
Incontra altri Maestri che lo colpiranno in modo profondo, tra i quali il XIV Dalai Lama, il XVI Karmapa, Achaan Chah, Achaan Buddhasa, Krishnamurti, Namkhai Norbu Rimpoche, il Maestro Hsuan Hua.
La sua ricerca spirituale lo porta allo studio e alla pratica di altre tradizioni e ad una maggiore attenzione all'educazione dei bambini nei quali scopre i germogli dello spirito.
Dopo 12 anni di vita all'estero (Inghilterra e Nuova Zelanda), ove contribuisce alla fondazione e crescita di alcuni monasteri, nel 1990 torna in Italia e fonda il primo monastero Theravada.
Dopo 18 anni di vita monastica, di cui gli ultimi 6 anni lo vedono impegnato come Abate, Maestro di meditazione, Presidente dell'Unione Buddhista Italiana e membro della Fondazione Maitreya, decide di ritornare allo stato laicale.
Attualmente interessato ad approfondire i vari temi della spiritualità, è un qualificato maestro di meditazione che propone l'unione di tutte le tradizioni religiose per un apporto olistico alla conoscenza.
I temi che propone nei suoi incontri sono stati e sono ancora oggi, parte integrante delle sue scelte e della sua ricerca personale.
Come amico e guida spirituale tiene conferenze e seminari di pratica meditativa e conduce ritiri di Vipassana (visione profonda) in tutta Italia.
Assieme alla moglie Enzina Luce è fondatore dell'Associazione AMITA Luce Infinita.


Per la collana Amita ha pubblicato "In memoria di Ajahn Chah", "Quando un fiore si apre" , "La visione dell'arcobaleno", " Il maschile e il femminile dentro di noi".
Per il Punto d'Incontro ha pubblicato "Meditare fa bene" e con Venexia "Spiritualità olistica - L'alba di un Nuovo Risveglio".

Per informazioni:tel.: 333 507 8367 - Email: news@amitaluceinfinita.it - Web: www.mariothanavaro.it



BENEDETTA CAPANNA

Benedetta Capanna si forma come insegnante all'Integral Yoga Institute di New York fondato da Sri Swami Satchidananda e all'Istituto di Yoga Universale di Roma parallelamente alla sua carriera di danzatrice. Approfondisce lo Yoga e la meditazione seguendo i seminari tenuti da Swami Yogaswarupananda della Divine Life Society.
Con grande entusiasmo, studia ora con Diane Long seguendo e condividendo gli insegnameti e l'approccio allo yoga di Vanda Scaravelli. La leggerezza e la profondità che trova in questo lavoro aprono un nuovo capitolo nella sua visione dello Yoga e nella sua integrazione nella vita.
Benedetta fa parte dello Yani, l'associazione insegnanti di Yoga.
Dal 2011 intraprende il percorso di Anatomia Esperienzale condotto da Jader Tolja, medico, psicoterapeuta e trainer. E' inoltre praticante Reiki di primo e di secondo livello presso il Loving Touch Center di Brooklyn.

Nella grande intimità che lo Yoga ci dona, non c'è nulla da raggiungere, solo assaporare la risonanza di una verità sottile, di un accordo profondo con se stessi; è un ritorno a casa. Partire dal sentire corporeo ci aiuta a non identificarci con modelli, a non porci obiettivie e ad abbracciare le nostre fragilità, trovando la poesia e la creatività nascoste dietro di esse.
In queste lezioni, sarà data grande attenzione alla spina dorsale, tra gravità - respiro e leggerezza, ritrovando consapevolezza, integrità e libertà nel movimnto e nella postura.
Coltiveremo anche attraverso la raffinatezza del pranayama, la grande possibilità di rinnovarci costantemente, traendone armonia, energia e un maggiore senso di benessere.

Per informazioni:tel.: 320- 0829030 - Email: yoga@benedettacapanna.it - Web: www.benedettacapanna.it

ve contributi materiali. La vera Università è una condizione mentale"